AZIONARIATO ATTIVO ED ENGAGEMENT

L’interazione regolare con le società oggetto di investimento è necessaria e contribuisce a generare migliori performance a lungo termine per gli investitori.

Per tale ragione la SGR adotta una Politica di impegno che definisce le modalità operative adottate per monitorare le società in cui investono i patrimoni gestiti dalla SGR, definire la strategia di intervento e l’approccio all’engagement collettivo nonché disciplinare l’esercizio dei diritti di voto inerenti agli strumenti finanziari di pertinenza degli OICR e dei portafogli gestiti.

 La Politica definisce, pertanto, misure e procedure per:

  • monitorare gli eventi societari (corporate action)
  • svolgere attività di intervento – c.d. engagement
  • assicurare che i diritti di voto siano esercitati conformemente agli obiettivi e alla politica di investimento del fondo interessato
  • prevenire o gestire ogni conflitto di interesse risultante dall’esercizio dei diritti di voto

La SGR si impegna ad un costruttivo dialogo promuovendo un’interazione con gli emittenti oggetto dell’investimento. L’attività di intervento può portare la SGR ad organizzare incontri con il management e le strutture di investor relation delle società oggetto di investimento per affrontare elementi di specifico interesse o per ottenere riscontro su criticità rilevate nell’ambito dell’attività di monitoraggio quali, ad esempio, un andamento reddituale significativamente peggiore rispetto al settore di appartenenza, proposte di operazioni straordinarie che possano alterare il profilo di rischio dell’emittente o trasformare sostanzialmente il suo modello di business, modifiche statutarie che possano pregiudicare i diritti degli azionisti, temi di governo societario relativi a questioni sociali, ambientali e di governance.
Tale dialogo può essere svolto individualmente dalla SGR oppure collettivamente attraverso le attività del Comitato di Corporate Governance e del Comitato dei Gestori promosso da Assogestioni.

L’attività di engagement svolta dalla SGR su tematiche di governance, finanziarie e di sostenibilità può essere svolta secondo le modalità seguenti:

  • sensibilizzazione: consiste in incontri con le società al fine di influenzare le loro prassi attraverso raccomandazioni su tematiche specifiche individuate e significative per il settore di appartenenza e la tipologia di business

  • monitoraggio: ha come obiettivo quello di sfruttare gli incontri con gli emittenti in portafoglio per aggiungere dati e informazioni utili alla corretta valutazione degli stessi
  • esercizio di voto: si declina nella partecipazione nelle assemblee delle società partecipate per incidere sulle principali scelte di governance e strategiche

La SGR adotta un approccio “mirato” che prevede la selezione delle società su cui focalizzare l’attività di engagement, in considerazione: (i) dell’utilità dell’interazione rispetto agli interessi dei patrimoni gestiti; (ii) della possibilità di incidere sulle decisioni in relazione alle azioni con diritto di voto possedute o della quota posseduta dell’emissione obbligazionaria.

Con riferimento all’attività di azionariato attivo la SGR ha definito criteri per stabilire se partecipare o meno alle riunioni assembleari e valuta, di volta in volta, la rilevanza dei temi trattati, l’utilità della partecipazione agli interessi dei patrimoni gestiti e la possibilità di incidere sulle decisioni in relazione alle azioni con diritto di voto possedute.

Per maggiori dettagli si rimanda alla Politica di impegno.